Intestazione Padre Giuseppe Puglisi. Sì, ma verso dove?















Il 6 Dicembre 2012 Agostina ha ricevuto il Premio Internazionale Padre Puglisi per il lavoro svolto in 23 anni di collaborazione con lui e, dalla sua uccisione, per avere lavorato in sua memoria presso l'Archivio dell'Arcidiocesi di Palermo per la causa di beatificazione di P. Puglisi.

 La conferenza stampa della Premiazione. Intervento di Agostina Ajello


 Premiazione di Agostina Ajello

In questa ottava edizione hanno ricevuto il Premio :
il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, Presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace, Arcivescovo emerito di Cape Coast (Ghana), è il primo Cardinale nativo del Ghana, membro della Congregazione per la dottrina della fede, della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, della Congregazione per l’evangelizzazione dei Popoli, del Pontificio consiglio per la promozione dell’Unita dei cristiani, della Pontificia Commissione per i beni culturali della Chiesa.
Il magistrato della Procura di Roma Giuseppe Pignatone, impegnato in numerose indagini contro Cosa Nostra, grazie alla quali sono stati condannati vari capi e gregari della criminalità organizzata siciliana fra i quali Bernardo Provenzano.
Agostina Aiello, missionaria e assistente sociale, nel suo servizio, sia a livello professionale che ecclesiale, ha lavorato molto da vicino con Padre Puglisi, in particolare ha operato con lui nel campo dell’evangelizzazione e promozione umana, in alcuni quartieri della città di Palermo (Decollati, Scaricatore, Romagnolo, Brancaccio);
Roberto Faenza il regista de “Alla luce del sole”, del film del 2005 dedicato a Don Pino che ottenne la nomination come miglior film all’EFA, l’Oscar europeo;
Fides Marzi Hatungimana, Presidente dell’associazione italo burundese Dukorere Hamwe – Lavoriamo insieme, impegnata nella crescita e nello sviluppo del Burundi;
Carlo Calcagni, colonnello dell’Esercito italiano, impegnato nell’operazione Vespri dopo la strage di Capaci e in diverse missioni internazionali di pace come quella in Bosnia Erzegovina;
Alessandro D’Avenia, scrittore autore dei romanzi, “Bianca come il latte, rossa come il sangue” del 2010 “Cose che nessuno sa” pubblicato l’anno successivo , insegnante e sceneggiatore;
Lucia Lauro, assistente sociale socia fondatrice dell’Associazione Apriti Cuore Onlus, di cui è anche vicepresidente. Sin dal 1999 anima le attività e i progetti dell’associazione con passione sempre cercando di dare opportunità e coraggio ai bambini e agli adolescenti di Palermo, costruendo percorsi di promozione umana e abbandonando l’assistenzialismo;
i Baschi Verdi del Gruppo Impiego della Guardia di Finanza di Palermo, impegnati nelle operazioni riguardanti l’antiterrorismo, l’ordine pubblico, l’antidroga e l’anti contrabbando, il riconoscimento sarà consegnato in particolare al Comandante Maggiore Angelo Di Prata.

Premio  Premio Premio Premio
Premio Premio Premio Premio
Premio Premio Premio Premio
Premio Premio Premio Premio
Premio Premio Premio Premio
Premio Premio     

Webmaster: Rosaria Cascio
Sito accessibile

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!