Intestazione Padre Giuseppe Puglisi. Sì, ma verso dove?















Torna a Testimonianze

Venerdì 19 Ottobre 2007 il Liceo Scientifico Statale “Fulcieri Paulucci di Calboli di Forlì ha promosso la CELEBRAZIONE DELLA GIORNATA DELLA LEGALITA’ attraverso un INCONTRO TESTIMONIANZA SULLA FIGURA DI GIUSEPPE PUGLISI.
Insieme al Comune di Forlì (Assessorato alle Politiche Giovanili) il Liceo ha proposto le iniziative di seguito elencate:

1) Venerdì 19 ottobre, in Aula Multimediale, avverrà ’incontro-testimonianza con due esponenti dell’Associazione “Padre Giuseppe Puglisi. Sì, ma verso dove?” sulla figura ed i valori del sacerdote palermitano assassinato dalla mafia il 15 settembre 1993.

La mostra su 3P allestita nell'atrio della scuolaUn momento dell'incontro alla presenza del Sindaco
2) Visione del film “Alla luce del sole”, di Roberto Faenza

3) Mostra in Atrio sulla figura di Padre Giuseppe Puglisi

Per un’intera settimana, da venerdì 19 a venerdì 26 ottobre, la mostra è stata esposta nell’Atrio della scuola. Le classi interessate hanno fatto precedere la visione della mostra con quella di un dvd, della durata di 20 minuti, sulla figura e l’opera del sacerdote palermitano.
L'incontro testimonianza ha visto la partecipazione di alcuni soci che sono partiti da Palermo e di altri che, invece, vivono direttamente a Forlì.
Alla presenza del Dirigente Scolastico Dott.ssa Morena Mazzoni e del Sindaco di Forlì Nadia Masini, le classi intervenute hanno avuto l'occasione di conoscere P. Puglisi ed il suo impegno ecclesiale grazie alla testimonianza che abbiamo reso.
La mattina seguente, inoltre, P. Puglisi è stato presentato agli alunni dell'I.T.I. "G. Marconi" sempre a Forlì.
Anche in questo caso la testimonianza è stata seguita con partecipazione attiva da parte di tutti i giovani intervenuti che, attraverso una serie di domande sorte spontaneamente, hanno avuto modo di confrontarsi sui temi della legalità e della cittadinanza.
Interessante, poi, è stato organizzare un gioco : ad alcuni ragazzi sono strati distribuiti dei foglietti con su scritto il nome di unuomo o di una donna protagonista della lotta alla mafia o esponente della mafia. Chi riceveva il foglio doveva leggerlo ad alta voce e dire cosa sapesse di quella persona. Il risultato è stato interessante perchè, a parte i nomi eccellenti (nel bene e nel male) molti importanti testimoni della legalità ed altrettanti pericolosi mafiosi non erano per nulla conosciuti.

Webmaster: Rosaria Cascio
Sito accessibile

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!