Intestazione Padre Giuseppe Puglisi. Sì, ma verso dove?















Torna a Testimonianze

Articolo tratto da http://www.taleonline.it/?p=1450

La mostra di don Pino Puglisi da Casteltermini va a San Giovanni Gemini
di Valeria Lo Cicero
Scritto il 1 Giugno 2009

” Se Dio è con noi, chi sarà contro di noi?”
Così dice uno dei preziosi pannelli di cui si compone la mostra sul reale Servo di Dio- e servo degli uomini- don Pino Puglisi.
Casteltermini, dopo aver ospitato questa mostra, ha adesso passato il testimone a S.Giovanni Gemini, la quale ha proprio oggi inaugurato l’evento.
Grande entusiasmo è emerso già dall’incipit dell’avvenimento e di grande partecipazione interiore sono stati gli interventi in occasione dell’inaugurazione.

” Ho conosciuto don Pino Puglisi quando avevo 15 anni, andavo in primo superiore e lui fu, anche se solo per un anno, mio professore di religione. L’estate di quell’anno mio padre mi pose davanti ad un bivio : dovevo scegliere tra l’andare al campo-scuola organizzato da don Pino, o l’andare ad una festa a casa di un mio compagno di liceo.
Beh, io scelsi la prima opzione, e devo dire che è stata quella giusta. Furono 15 giorni indimenticabili per me, ricordo quando ci alzavamo nel cuore della notte, per esplorare una ripida salita di montagna, sino a giungere all’apice di questa e poter ammirare la bellezza dell’alba. Era certamente stancante per noi percorrere quella strada, ma il tutto svaniva arrivati in cima, quando i nostro occhi venivano colpiti dalla bellezza di quel momento… il sole sorgeva, e noi, con una semplice chitarra, recitavamo le lodi con quest’ atmosfera. Parlo sempre ai miei ragazzi di questo”. Sono parola di Rosaria Cascio, la presidente di “Sì ma verso dove?”, l’associazione che ha raccolto ’il testimone’ di don Pino e da anni lavora nel campo della sensibilizzazione alla legalità”. ”Molti, prosegue Rosaria Cascio, da un punto di vista storico, pensano che il fatto che don Pino Puglisi sia morto il 15 settembre, nonché giorno del suo compleanno, sia stata una semplice decisione della mafia. Invece io penso sia un segno- e lo è-”. A questa intensa incursione sulla vita di don Pino, sono seguite le parole di Andrea Terranova, che ha avuto l’onore ed il piacere di conoscere padre Puglisi in un’analoga situazione :” ero in uno dei campi scuola di discernimento spirituale per adolescenti. Lì ragazzi e ragazze della mia età cercavano di capire quale fosse la propria vocazione nella vita. Io la capii, era quella di sposarmi ed avere una famiglia, e fu proprio padre Puglisi a celebrare il mio matrimonio. Non lo dimenticherò mai, avevamo un buonissimo rapporto, ci incontravamo spesso e ci siamo visti persino durante il periodo in cui io ho abitato a Firenze. Dove c’era lui, tutto diventava sacro, anche un semplice tronco d’albero poteva trasformarsi in altare, e così era”.
Alla serata era anche presente una nostra vecchia conoscenza, l’imprenditore Ignazio Cutrò, ribellatosi al racket del pizzo, il quale abbiamo già visto tra i protagonisti di PrimaVera antimafia :” i mafiosi sono ignoranti ed hanno ucciso don Pino pensando che fosse una persona indifesa. Ma lui vive, vive dentro di noi, e lascia nel cuore dei giovani il messaggio della lotta alla mafia, perchè, saranno proprio i giovani che riusciranno a sconfiggere questa piaga”- dice orgogliosamente-.
Le iniziative come questa sono quelle piccole cose che riempiono il cuore di tranquillità, perchè ci fanno sentire vicina la presenza, dall’alto, di uomini come don Pino Puglisi, i quali ci fanno consapevoli che una speranza c’è…per tutto. Lui ha donato la sua vita nelle mani di chi aveva bisogno di fiducia, e questa mostra è stata , ed è, un modo per riportarla nel cuore di tutti.

Alla mostra erano presenti il capitano dei Carabinieri Alessandro Trovato, il sindaco di San Giovanni Gemini, Valerio Viola, principale organizzatore dell’iniziativa nel comune montano, l’arciprete Traina. La mostra sarà visibile fino al 7 prossimo, nella chiesa di San Giuvannuzzu nella piazza principale del paese


Mostra a S. Giovanni Gemini   Mostra a S. Giovanni Gemini

Webmaster: Rosaria Cascio
Sito accessibile

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!